Acronis International GmbH.

Acronis Resource Center

Tecnologia RAID 10 e vantaggi del suo impiego

L'acronimo RAID sta per Redundant Array of Independent Disk, ovvero insieme ridondante di dischi indipendenti (e poco costosi). Si tratta di un metodo per archiviare le informazioni su numerosi dischi rigidi, per aumentare la protezione e, in alcuni casi, le prestazioni dei sistemi. Con il nome RAID si definiscono molti differenti metodi di archiviazione, chiamati livelli e numerati da 0 a 9, alcuni dei quali sono più utili di altri.

Ogni livello è un metodo diverso di organizzare l'archiviazione, ma alcuni possono essere combinati per ottenere un livello RAID a due cifre, come nel caso del RAID 10, a volte identificato (in modo anche appropriato) come RAID 1+0. In generale, ogni livello RAID ha i suoi vantaggi e svantaggi precipui.

RAID 10, ad esempio, è veloce, stabile e consuma poco spazio su disco. Se avete bisogno di maggiore protezione per l'archiviazione, o di prestazioni maggiori, RAID 10 è una soluzione semplice e relativamente economica.

Per implementare RAID 10 sono necessari almeno due unità rigide: l'utilizzo di due partizioni sullo stesso disco rigido è inadeguata. È inoltre necessario un controller del disco che comprenda e supporti il metodo RAID.

RAID 10 opera eseguendo lo striping e il mirroring dei dati in almeno due dischi. Il mirroring, o RAID 1, significa scrivere i dati su due o più dischi contemporaneamente. Nel caso in cui anche in un solo disco si rilevi un guasto, l'altro conserverà le informazioni. Lo striping, o RAID 0, significa suddividere i dati in blocchi, che vengono scritti in successione su dischi diversi. Le prestazioni sono certamente migliori perché il computer può accedere a più di un disco simultaneamente. (Per i puristi: RAID 0 tecnicamente non è affatto un livello RAID, perché non fornisce alcuna ridondanza per la protezione delle informazioni. Viene tuttavia comunemente definito lo stesso livello RAID.)

C'è un'importante annotazione a proposito di backup e RAID 1. Sebbene i dati siano scritti su due dischi simultaneamente, non ne viene eseguito il backup. Se il guasto viene rilevato nel sistema piuttosto che nel disco rigido, i dati non corretti vengono inviati a entrambi i dischi contemporaneamente, danneggiando così entrambe le unità nello stesso momento. È comunque importante avere una strategia di backup, anche se si utilizza RAID 1. Per una maggiore protezione rispetto alla corruzione dei dati, si può utilizzare un livello RAID che includa un'unità di parità — ma questa è un'altra storia.)

Come accennato prima, mettendo insieme RAID 1 e RAID 0, si ottiene RAID 10. È un metodo sicuro, perché il mirroring duplica tutti i dati. È veloce, perché i dati sono suddivisi su due o più dischi, e quindi i blocchi di dati possono essere letti e scritti su dischi diversi simultaneamente.

L'effetto collaterale è che RAID 10 dimezza lo spazio effettivo su disco. Poiché viene eseguito il mirroring di tutto, e quindi tutto viene duplicato, due dischi da 60 GB offrono una capacità totale di sistema da 60 GB. Inoltre quando si crea un array con mirroring occorre sempre utilizzare dei dischi identici. La geometria del disco (numero di testine, cilindri e così via) è critica, e l'utilizzo di dischi differenti è sconsigliato in termini perentori.

Considerato il costo dei dischi, lo spazio di archiviazione non è più un problema come qualche anno fa. È infatti abbastanza economico aggiungere dischi aggiuntivi a supporto del metodo RAID 10, e se il controller del disco della scheda madre non supporta il RAID 10, si può aggiungere un controller aggiuntivo, che non ha un costo particolarmente elevato.

La configurazione del RAID 10 è un po' più complessa rispetto all'archiviazione convenzionale, ma non è particolarmente difficile. Il software del controller del sistema o del disco include le procedure di installazione che guidano l'utente nel processo. In genere, bastano alcuni minuti per installare un array di dischi RAID 10.


© 2002–2014Acronis International GmbH. Acronis International GmbH. Tutti i diritti riservati.